Kirin Kiki
15/01/1943
Kirin Kiki (Tokyo, 15 gennaio 1943 ? Tokyo, 15 settembre 2018), è stata un'attrice giapponese.

Negli anni '60 cominciò la sua carriera di attrice esibendosi con la troupe teatrale Bungakuza con lo pseudonimo Y?ki Chiho. Raggiunse poi una certa notorietà come attrice televisiva per le sue apparizioni nella serie Shichinin no mago, una serie molto popolare in cui recitava anche Hisaya Morishige. Il 1 aprile 1977 partecipò a una diretta televisiva organizzata per festeggiare il cambio di nome dell'emittente Tv Asahi da Nihon Ky?iku Terebi. Durante quella trasmissione l'attrice vendette all'asta il suo nome d'arte, Y?ki Chiho, per 22.000 yen e scelse il nuovo pseudonimo Kirin Kiki. Dopo diversi anni passati tra teatro, televisione e cinema, negli anni '80 cominciò a lavorare regolarmente con registi noti, come Kon Ichikawa, Seijun Suzuki e Masahiro Shinoda. Nel 2008 il regista Hirokazu Kore'eda la scelse per il ruolo della matriarca Toshiko Yokoyama nel film Aruitemo aruitemo  e, in seguito, la volle nel cast di quasi tutti i suoi film. Proprio grazie alla continua collaborazione con Kore'eda, l'attrice, ormai ultrasessantenne, raggiunse la notorietà anche a livello internazionale.

In Giappone ha ricevuto numerosi riconoscimenti, come il premio alla migliore attrice non protagonista del Yokohama Film Festival nel 2004 e il premio alla migliore attrice protagonista degli Awards of the Japanese Academy nel 2007, per il suo ruolo in Tokyo Tower: Mom and Me, and Sometimes Dad, film tratto dall'omonima autobiografia di Lily Franky. Nel 2008 è stata insignita della medaglia d'Onore con nastro viola dal governo giapponese e, nel 2014, è stata nominata cavaliere di IV classe dell'Ordine del Sol Levante

DOPPIATORI

OPERE:

DOPPIATORE
PERSONAGGIO
OPERA
ANNO
Graziella Polesinanti (4)