Lupita Nyong'o
Lupita Amondi Nyong'o (pronuncia inglese: [lu?pi?t?? ??????], spagnola [lu?pita ??o?(?)o] ascolta[?·info]) (Città del Messico, 1º marzo 1983) è un'attrice e doppiatrice keniota con cittadinanza messicana.

Al suo debutto cinematografico, ha ottenuto il plauso della critica per l'interpretazione della schiava Patsey nell'acclamato film 12 anni schiavo (2013), grazie alla quale si aggiudica numerosi riconoscimenti tra cui il Critics' Choice Award, lo Screen Actors Guild Award e soprattutto il premio Oscar alla miglior attrice non protagonista. È la prima attrice keniota e messicana ad aggiudicarsi il prestigioso riconoscimento e, in generale, la seconda attrice africana a vincere un Oscar dopo Charlize Theron, premiata nel 2004 come miglior attrice protagonista. È in seguito apparsa in Queen of Katwe (2016) di Mira Nair e in Noi (2019) di Jordan Peele, in Black Panther (2018), facente parte del Marvel Cinematic Universe e candidato all'Oscar per il miglior film, e nella trilogia sequel di Star Wars: Star Wars: Il risveglio della Forza (2015), Star Wars: Gli ultimi Jedi (2017) e Star Wars: L'ascesa di Skywalker (2019).

Nel mese di aprile 2014, la rivista People la nomina «la donna più bella del mondo».[1] Nel 2015 ha debuttato a Broadway con il ruolo della protagonista nel dramma Eclipsed, per il quale ha ricevuto una candidatura al Tony Award alla miglior attrice protagonista in un'opera teatrale nel 2016.

DOPPIATORI

OPERE:

DOPPIATORE
PERSONAGGIO
OPERA
ANNO
Chiara Gioncardi (5)
GWEN LLOYD
2014
ADELAIDE WILSON / RED
2019