Sean Bean
17/04/1959
Sean Bean è un attore britannico.

Bean ha preso parte a numerose serie televisive ed ha anche lavorato come doppiatore di videogiochi. Noto per la sua versatilità, ha interpretato una vasta gamma di ruoli: il pericoloso terrorista Sean Miller in Giochi di potere, il mercenario dilettante Spence in Ronin e il maligno capo di una banda di rapinatori Patrick Koster in Don't Say a Word.

I suoi ruoli più conosciuti sono il cattivo Alec Trevelyan in GoldenEye, film della serie di James Bond, Boromir, nella trilogia de Il Signore degli Anelli diretta da Peter Jackson, Ulisse nel film Troy di Wolfgang Petersen, ed Eddard Stark nella serie televisiva Il Trono di Spade. Nel Regno Unito ha ottenuto grande successo con la serie televisiva Sharpe. Nel 2013 ha ricevuto un Emmy Award come miglior attore in una serie straniera per il suo ruolo in Accused ed è stato nominato miglior attore ai Royal Television Society Awards. L'attore è inoltre noto per la morte di molti personaggi da lui interpretati.

Qui si diplomò nel 1983, vincendo la medaglia d'argento per la sua interpretazione di Aspettando Godot. Lo stesso anno ha debuttato professionalmente come attore al Watermill Theatre di Newbury, nel ruolo di Tibaldo in Romeo e Giulietta.

All'inizio il suo lavoro consisteva in un misto di teatro e televisione. La sua prima apparizione sul piccolo schermo fu in una pubblicità di una birra analcolica. Tra il 1986 e il 1988 ha girato l'Inghilterra con la Royal Shakespeare Company mettendo in scena rappresentazioni di Romeo e Giulietta, Sogno di una notte di mezza estate e Fair Maid of the west. Apparve per la prima sul grande schermo nel film Caravaggio, di Derek Jarman, nel ruolo di Ranuccio Tommasoni.

Tra la fine degli anni ottanta e l'inizio degli anni novanta lavorò per la televisione britannica. Ha avuto ruoli notevoli in due produzioni della BBC: Clarissa e Lady Chatterley. Comunque fu il personaggio di Richard Sharpe a portarlo alla fama.

Questo ruolo era originariamente di Paul McGann, ma, quando questi ebbe un incidente, Bean gli subentrò. La serie di 14 puntate era basata su un racconto di Bernard Cornwell riguardante le guerre napoleoniche, ed iniziò con l'episodio Sharpe's Rifles. Questa serie seguiva le avventure di Richard Sharpe e di come passò da Sergente a Maggiore nell'esercito britannico. La serie durò dal 1993 al 1997, con 3 episodi all'anno. Ciò garantì a Bean una notevole fama nel Regno Unito. Dopo anni di annunci e smentite fu pubblicato un ultimo episodio nell'aprile del 2006, intitolato Sharpe's Challenge. Bean interpretò anche il ruolo di Lord Richard Fenton nella miniserie tv Scarlett.

La sua prima apparizione in una produzione hollywoodiana è stata nel ruolo del terrorista irlandese Sean Miller nel film Giochi di potere. Questo è stato il primo di una lunga serie di ruoli da antagonista: ha interpretato Alec Trevelyan nel film di James Bond GoldenEye (1995), l'esperto d'armi Spence in Ronin (1998), un violento in Essex Boys (2000), il maligno ladro di gioielli e rapitore di bambini Patrick Koster in Don't Say a Word, Ian Howe in Il mistero dei Templari, il Dr. Merrick in The Island (2005) e John Ryder in The Hitcher (2007).

Nel 1996 coronò il suo sogno di giocare per lo Sheffield United nel film When Saturday Comes, nel ruolo di Jimmy Muir. Anche se il film non fu particolarmente apprezzato dalla critica, l'interpretazione di Sean Bean fu apprezzata.

Uno dei suoi ruoli più conosciuti è Boromir nella trilogia de Il Signore degli Anelli, anche se appare principalmente nel primo film Il Signore degli Anelli - La Compagnia dell'Anello, e solo in sporadici flashback e in scene presenti nella versione estesa nel resto della saga. A causa della sua paura di volare era riluttante a prendere l'elicottero per raggiungere le location del film. Dopo un volo un po' turbolento decise di non volare più, e questo lo costrinse a raggiungere le location con mezzi alternativi: una volta ci andò sciando, con indosso il costume di scena. Tra una ripresa e un'altra lavorò anche come doppiatore per il pluripremiato videogioco della Bethesda Softworks il quarto capitolo della saga The Elder Scrolls, The Elder Scrolls IV: Oblivion. Durante le riprese de Il Signore degli Anelli - La Compagnia dell'Anello, Bean insieme agli altri membri del cast Elijah Wood, Sean Astin, Orlando Bloom, Billy Boyd, Ian McKellen, Dominic Monaghan e Viggo Mortensen si è fatto un tatuaggio che rappresenta il numero "9", chiaro riferimento al numero dei personaggi presenti nella Compagnia dell'Anello di cui Boromir fa parte.

I film in cui ha lavorato successivamente sono stati: Equilibrium, Troy, Il mistero dei Templari, The Island, North Country - Storia di Josey, Silent Hill[. Percy Jackson e gli dei dell'Olimpo - Il ladro di fulmini e Black Death - Un viaggio all'inferno. Altro ruolo degno di nota è quello di Eddard Stark nella prima stagione della serie televisiva Il Trono di Spade. Nel 2018 conquista il premio British Academy Television Awards come miglior attore per Broken.

DOPPIATORI

OPERE:

DOPPIATORE
PERSONAGGIO
OPERA
ANNO
Massimo Corvo (14)
Fabrizio Pucci (6)
Luca Ward (4)
Antonio Palumbo (3)
Francesco Pannofino (2)
ALEC TRAVELYAN
1995
JACOPO PAZZI
2016
ULISSE, re di Itaca
0
MARKUS KANE
2010
JAMES CRUSOE
2008
SPENCE
1998