Demián Bichir
01/08/1963
Demián Bichir Nájera (Città del Messico, 1º agosto 1963) è un attore messicano, candidato all'Oscar al miglior attore per Per una vita migliore di Chris Weitz.

Nato a Città del Messico, proviene da una famiglia di origini libanesi, è figlio degli attori Alejandro Bichir (Alejandro Bichir Batres) e Maricruz Nájera (María de la Cruz Nájera Botello). Anche i fratelli Odiseo e Bruno Bichir sono attori. Inizia la sua carriera all'età di 14 anni recitando nelle telenovelas, debuttando al fianco di Ofelia Medina nella telenovela Rina. Negli anni seguenti recita in numerose telenovelas messicane, come Cuando los hijos se va, Vivir enamorada, Gli anni felici e Guadalupe, diventando molto popolare nel suo paese.

Dopo aver recitato nel film per la TV, di produzione statunitense, Le impronte della vita, Bichir si trasferisce a New York con l'intento di studiare al Lee Strasberg Theatre and Film Institute, ma ha lavorato per un periodo come cameriere al Rosa Mexicano Restaurant per sbarcare il lunario e imparare perfettamente la lingua. Successivamente si trasferisce a Los Angeles, ma anche lì ottiene poca fortuna, così ritorna in Messico dove continua a recitare nelle telenovelas.

Nel corso degli anni continua a recitare, dividendosi tra produzioni televisive e produzioni cinematografiche messicane, guadagnandosi numerose candidature al premio Ariel, e diventando, assieme ai fratelli, uno degli attori più popolari del Messico, tanto che gli MTV Movie Awards hanno creato un'apposita categoria chiamata "Mejor Bichir en Una Película" ("Miglior Bichir in un film"). Bichir è anche popolare nel suo paese come doppiatore dei personaggi dello Chef Louis e del principe Eric ne La sirenetta e di Aladino nel film Aladdin.

Nel corso della sua carriera, ha preso parte al film Sexo, pudor y lágrimas, campione di incassi in Messico,[2] è stato diretto dal regista Agustín Díaz Yanes nei film Nessuno parlerà di noi e Nessuna notizia da Dio, ha interpretato il ruolo di Emiliano Zapata nella miniserie TV Zapata: Amor en rebeldía e ha preso parte a Che - L'argentino e Che - Guerriglia, i due film di Steven Soderbergh dedicati alla vita del rivoluzionario argentino Che Guevara e dove Bichir ha interpretato il ruolo di Fidel Castro.

Tra il 2008 e il 2010, Bichir ha interpretato il ruolo ricorrente di Esteban Reyes nella quarta, quinta e sesta stagione della serie televisiva di Showtime Weeds. Il 24 gennaio 2012 ottiene la sua prima candidatura all'Oscar al miglior attore per la sua interpretazione in Per una vita migliore (A Better Life) di Chris Weitz, diventato il secondo attore messicano ad ottenere la candidatura all'Oscar dopo Anthony Quinn.[1] Bichir ottiene inoltre una candidatura al Screen Actors Guild Award e all'Independent Spirit Award. Dal 2013 al 2014 è protagonista, al fianco di Diane Kruger, della serie televisiva The Bridge.

DOPPIATORI

OPERE:

DOPPIATORE
PERSONAGGIO
OPERA
ANNO
Dario Oppido (3)
Saverio Moriones (3)
Luca Biagini (2)
Franco Mannella (2)
Angelo Maggi (2)
ESTEBAN REYES
2005
MIGUEL
2004